Comune di Cervino (CE) » EVENTI » PROGETTO EUROPEO WE-NET - LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

E-Mail Certificata

Peccomune.cervino@asmepec.it

 

tributi.cervino@asmepec.it 

 

utc.cervino@asmepec.it

 

 poliziamunicipale.cervino@asmepec.it

 

 

PROGETTO EUROPEO WE-NET - LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

CERVINO - WE-NET

Il progetto europeo per l’ambiente promosso dal comune e la manifestazione sul Riuso

 

 

1

 

2

 

3

 

4

 

5

 

 

Cervino - Lisbona, asse per discutere del problema rifiuti a livello europeo che rientra nel programma europeo " EUROPA per i CITTADINI ".  

CERVINO - Grande successo per l’amministrazione "De Lucia" che da novembre dello scorso anno si sta dedicando al progetto europeo  WE-NET – Working for Environmentally Educated Towns, letteralmente tradotto ‘al lavoro per educare  le città all’ambiente’ – che coinvolge 8 paesi europei tra i quali l’Italia rappresentata proprio dal Comune di Cervino e il comune di Thiene di Vicenza. Tale progetto rientra nel programma europeo “Europa per i cittadini” ed ha come obiettivo la promozione della cultura per la sostenibilità e la promozione di collaborazioni tematiche tra città diverse su questioni di interesse comune e su temi importanti come la salvaguardia dell’ambiente. Il progetto punta a sensibilizzare la cittadinanza al rispetto dell’ambiente e all’adozione di comportamenti virtuosi che non solo prevengano l’inquinamento e il degrado, ma che stimolino l’azione concreta in favore dello sviluppo sostenibile. Le rappresentanti cervinesi del WE-NET sono l’assessore Maria Grazia Stravino (componete dell’amministrazione), la dottoressa Renata Vigliotti (esperta in materia ambientale) e altre sue collaboratrici, studentesse di Cervino,  Angela De Lucia e Serena Iaderosa. La prima tappa del progetto si è svolta nel novembre 2015 a Vicenza nel comune di Thiene dove il gruppo suddetto ha  partecipato a corsi di formazione e ha potuto comprendere come gli altri stati europei sono organizzati con la raccolta dei rifiuti. La seconda tappa si è invece svolta pochi giorni fa a Lisbona, dal primo al tre giugno. La rappresentanza lì ha presentato, insieme agli altri paesi europei, le buone pratiche che loro stessi hanno portato nelle loro città. A Cervino si è lavorato tanto in materia: con la scuola si sono organizzati incontri di formazione per gli insegnanti sul riciclaggio e la raccolta differenziata, inoltre ci sono stati altri incontri formativi con associazioni, Proloco, operatori ecologici e l’amministrazione comunale. Altro obiettivo in linea con questo progetto è stata l’apertura a marzo 2016 del centro raccolta comunale. Ieri, presso la scuola media, si è svolto il primo incontro dopo la tappa a Lisbona. I ragazzi dell’istituto Enrico Fermi di Cervino,  con l’aiuto delle insegnati del laboratorio d’arte, hanno organizzato una mostra con prodotti usati, hanno creato oggetti con cose già esistenti che dovevano essere buttate. A partecipare all’evento sono stati anche gli altri istituti dei paesi limitrofi, come il Liceo Scientifico Nino Cortese di Maddaloni, con la rappresentanza docenti Maria De Lucia e il Liceo Don Gnocchi, sempre di Maddaloni, accompagnato da due docenti e dalla dirigente scolastica Lettieri. Quest’ultimo,  ha presentato il lavoro “Arte e Performance”, una meravigliosa rappresentazione di abiti realizzati con materiale in plastica, gomma, nylon, pezzi di stoffa, metallo ecc… I lavori sono stati indossati dalle stesse studentesse che hanno sfilato e incantato tutti i presenti. La preside dell’istituto Enrico Fermi, Patrizia Merola, ha accolto con entusiasmo questa iniziativa e ha ringraziato l’amministrazione per aver coinvolto la scuola in questo progetto europeo e le colleghe e i dirigenti degli altri istituti che hanno collaborato con Cervino per la buona riuscita della manifestazione. Il sindaco del comune di Cervino, Avv. Giovanni De Lucia ha affermato che la salvaguardia dell’ambiente è uno degli obiettivi principali dell’amministrazione, per questo si è inserito nel progetto We-Net e, da consigliere provinciale, ha promesso che il progetto verrà portato anche in Provincia. Il primo cittadino ha aggiunto che è stato già fatto un importante passo a Cervino, cioè l’apertura del centro comunale di raccolta e che è fondamentale la formazione per fare una buona differenziazione dei rifiuti. Immancabile la presenza dell’assessore alla Pubblica Istruzione, Maria Grazia Stravino, reduce dalla tappa a Lisbona, ha dichiarato:

‹‹ In questa esperienza fatta a livello europeo, noi rappresentanti di cervino abbiamo potuto comprendere come il problema dei rifiuti non è solo un problema nostro, del Sud o dell’Italia. Questo è una difficoltà che riguarda tutti. Tutti, indistintamente. Anche a Lisbona abbiamo potuto vedere, al ciglio di qualche strada, sacchetti di immondizia  e materassi abbandonati. Ciò sicuramente non ci inorgoglisce, ma deve essere un motivo per stimolarci a lavorare concretamente per rafforzare il nostro senso civico e quello delle persone che ci circondano e, allo stesso tempo, spingerci ad amare un po’ di più questa terra in cui viviamo perché se la terra sta bene, stiamo bene anche noi che la popoliamo. Siamo solo noi uomini che con le nostre azioni decidiamo il male o il bene del posto in cui abitiamo ››.

 

 

a

 

01

 

02

 

06

 

07

 

03

 

05

 

08

 

09

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.135 secondi
Powered by Asmenet Campania